Psoriasi e olio di Argan | L'olio di Argan è l'olio della Bellezza e del Benessere

Psoriasi e olio di Argan

argan-psoriasi

Psoriasi e olio di Argan

Psoriasi: l’Olio di Argan può dare un valido aiuto

Psoriasi. La pelle del nostro viso, del nostro corpo ha una funzione molto importante, ci protegge dagli agenti esterni fisici e chimici, da batteri e microrganismi, dai traumi, dai raggi ultravioletti, partecipa alla termoregolazione del nostro corpo, contribuisce alla produzione della vitamina D, ha funzione sensoriale tattile, oltre ad una particolare funzione estetica.

Per questi motivi occorre prestarle sempre molta attenzione e cura, mantenerla nutrita, idratata, elastica.

Ma la nostra pelle è anche soggetta ad alterazioni, infiammazioni o malattie che ne possono modificare l’aspetto, come la psoriasi, una patologia che colpisce circa 150 milioni di persone in tutto il mondo, mentre in Italia le persone colpite sono circa 3 milioni come stimato dall’A.DI.PSO (Associazione per la Difesa degli Psoriaci).

La psoriasi è una malattia cronica ma non contagiosa, che provoca in chi ne soffre oltre ad un forte disagio fisico anche un disagio psicologico e sociale perchè la presenza di chiazze arrossate, con la pelle inspessita e ricoperta da piccole squame biancastre che si staccano, sviluppa negli altri una reazione di allontanamento che emarginano la persona che ne soffre.

A questa patologia è stata dedicata dal 2004 una giornata mondiale con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo problema che provoca pregiudizi e discriminazioni sociali. Grazie all’A.DI.PSO nel corso di questa giornata volontari dell’Associazione distribuiscono nelle principali piazze italiane materiale informativo sull’argomento.

Ha carattere prevalentemente ereditario, vi sono infatti persone più predisposte rispetto ad altre ad accusare questo disturbo, ma vi sono anche altre cause che possono scatenare questa infiammazione come fattori ambientali quali smog e inquinamento, fattori psicologici, alimentazione non corretta, alcool e fumo, stile di vita frenetico e stressante, traumi o sfregamenti subiti dalla pelle, alcuni medicinali. Chi ne soffre inoltre è più esposto ad altre patologie come malattie al fegato, renali, cardiache, diabete, obesità e può essere colpito anche alle articolazioni, con il passaggio ad una artropatia psoriasica.

Esistono quindi diverse tipologie di psoriasi e diversi livelli di gravità, dalle più lievi con manifestazioni a livello cutaneo alle più gravi con complicazioni che sfociano in malattie anche invalidanti.

Le chiazze, che possono provocare bruciore e prurito, compaiono soprattutto sui gomiti, ginocchia, cuoio capelluto, piedi, regione lombo sacrale, ma possono colpire comunque ogni parte del corpo.

La psoriasi quindi non è solo un problema estetico, ma principalmente una patologia e come tale deve essere curata, rivolgendosi fin dai primi sintomi e senza sottovalutare il problema come invece può accadere, al dermatologo che, eseguita la diagnosi, prescriverà le cure ed i medicinali più opportuni in base al singolo caso, ci si può inoltre rivolgere ai Centri Specialistici presenti in molte regioni che curano la psoriasi con terapie personalizzate.

Un intervento specialistico mirato e tempestivo permette di contrastare più efficacemente la psoriasi che, ad oggi, pur non guarendo completamente, può migliorare fino alla scomparsa delle chiazze grazie alle opportune terapie che facilitano la rigenerazione dell’epidermide, e quindi creare minore disagio in chi ne soffre. E’ bene ricordare però che essendo una malattia cronica, si può ripresentare, soprattutto in periodi di maggiore stress, per questo è essenziale prestare attenzione anche al più piccolo sintomo e intervenire immediatamente.

Si cura con farmaci per uso topico (pomate e unguenti da applicare sulla pelle), terapia sistemica (assunzione di farmaci), fototerapia (terapia con raggi luminosi), prodotti cosmetici specifici (shampoo, detergenti e creme emollienti).

Molto importante è seguire uno stile di vita corretto ed una corretta alimentazione; infatti molti cibi possono, come dimostrato da studi e ricerche cliniche, produrre reazioni che scatenano la malattia. E’ consigliabile consumare alimenti ricchi di vitamine e minerali, pesce ricco di Omega 3, frutta e verdura ricchi di vitamina C e di antiossidanti che combattono i radicali liberi e impediscono i fenomeni infiammatori, formaggi magri che contengono calcio. Occorre però tenere presente che alcuni tipi di verdura e frutta non sono indicati, come peperoni, pomodori crudi, carciofi, melanzane, patate, frutti di bosco, melone, anguria, mele crude. E’ bene eliminare le carni rosse, i cibi ricchi di grassi come burro, latticini, formaggi stagionati, uova, gli alimenti che contengono additivi e conservanti, insaccati, cibi fritti, spezie e cibi piccanti, oltre a limitare il consumo di cacao e caffè. Importantissimo bere molta acqua ogni giorno ed eliminare completamente fumo e alcool che sviluppano tossine e provocano un aumento della psoriasi.

Si può trarre giovamento anche con l’esposizione al sole moderata e graduale, nelle ore meno calde e stando attenti a non scottarsi per non aggravare la situazione. L’esposizione al sole permette al nostro organismo di produrre vitamina D, vitamina utilissima per la cura di questa infiammazione poiché favorisce la maturazione delle cellule superficiali della pelle; occorre però tenere presente che nel 20% dei casi di psoriasi la luce è nociva, quindi è essenziale sempre prima chiedere il parere del proprio medico.

Utile anche fare bagni con acque termali bromoiodiche e sulfuree, che contengono minerali benefici per la pelle; attenti però non esporsi quando la pelle è molto infiammata.

Inoltre fare sport per diminuire lo stress, applicare fanghi di laguna ricchi di calcio, iodio e magnesio e utilizzare oli vegetali come l’aloe vera che con le sue proprietà antinfiammatorie, idratanti, anestetiche, cicatrizzanti ed antibiotiche lenisce la pelle secca e danneggiata; l’olio di argan fornisce un ottimo aiuto, ne bastano poche gocce al giorno da applicare sulla parte interessata, ha proprietà emollienti, idratanti e nutrienti che facilitano la rimozione delle squame, elasticizzando e dando sollievo alla pelle irritata migliorandone l’aspetto, inoltre protegge la pelle dagli agenti atmosferici, dai raggi solari e dall’inquinamento creando una barriera protettiva, molto utile da applicare anche dopo l’esposizione al sole.

Mantenere la parte colpita il più possibile idratata e nutrita, utilizzando un buon prodotto, può aiutare molto a migliorare l’aspetto estetico della pelle e a ridurre il senso di fastidio e disagio provocato dalla psoriasi.

Medor, azienda specializzata nelle produzione dell’olio di argan, propone ai propri clienti l‘olio di argan puro nella linea Beauty Pure in formati da 30, 50, 200 ml. oltre ad un comodo formato da 10 ml. per provare questo prezioso purissimo olio
e Beauty Oil 30 ml. formulato con olio di argan, aloe vera e vitamina E.

I prodotti Medor sono naturali, privi nella loro composizione di parabeni, oli minerali, paraffine, derivati dal petrolio e coloranti chimici, non contengono sostanze geneticamente modificate e sempre nel rispetto che Medor nutre verso la natura e i suoi abitanti, tutti i suoi prodotti non sono testatui su animali. L’olio di argan si assorbe rapidamente e senza ungere. Puoi acquistare direttamente l’olio di Argan Puro a questo indirizzo http://www.medor.it

Per maggiore conoscenza della patologia della psoriasi, puoi visitare il sito: http://www.italiasalute.it/Centro_Malattie.asp… che fornisce molte informazioni sulle sue caratteristiche e sulle terapie più applicate per combatterla.

Puoi acquistare direttamente l’olio di Argan Puro a questo indirizzo http://www.medor.it

 

Share the Post

Comments

No comment yet.

Lascia un commento