Mamma Argan e Ibn Al Baytar | olio di argan puro certificato biologico fin dall'origine
Zoubida-Charrouf

Mamma Argan e Ibn Al Baytar

Charrouf Zoubida e l’associazione Ibn Al Baytar

Charrouf Zoubida e l’Ibn Al Baytar, un’associazione creata nel 1999 a Dahir (decreto reale marocchino) n. 1-58-376 del Joumade I, 1378 (15 novembre 1958). L’associazione è un’organizzazione non governativa.

Ibn Al Baytar è composto da 30 membri e un consiglio di amministrazione composto da 5 persone (presidente, vicepresidente, segretario generale e tesoriere), che lavorano come volontari.

L’organizzazione di Ibn Al Baytar elenca i seguenti obiettivi:

  • Promozione e protezione delle piante medicinali in Marocco
  • Attività di produzione di reddito basate su queste piante medicinali
  • Miglioramento dello status delle donne nelle zone rurali
  • Protezione ambientale

Il presidente di Ibn Al Baytar è la Professoressa Charrouf Zoubida, nominata anche “Mamma Argan”.

Charrouf è anche professore della Facoltà di Scienze, dell’Università Mohammed V, ha iniziato lo studio di base nel 1980 e ha conseguito un dottorato di stato per il suo lavoro per quanto riguarda l’utilizzo dell’Argan, la pianta, la produzione e le Cooperative.

La sua attività si è concentrata fortemente alla tutela degli alberi di argan del Marocco, che producono il prezioso olio usato dalle popolazioni berbere per il cibo e per scopi cosmetici da migliaia di anni.

La Professoressa Charrouf ha iniziato l’attività prima come ricercatrice dell’università di Rabat, ha lavorato con diversi partner verso la creazione di cooperative per la produzione e commercializzazione di olio di argan realizzando nuove tecniche per la produzione.

Charrouf in collaborazione con la Facoltà di Scienze dell’Università di Rabat ha costituito le prime 3 cooperative femminili per la produzione di olio di Argan (nel 1996 la Cooperativa Amal de Tamanar, nel 1997 le Cooperative Tidzi e Mesti). Successivamente sono nate dal 1997 al 2004, sono nate altre 30 Cooperative e ad oggi se ne contano 68.

Nello statuto delle cooperative sono stati implementati diversi programmi educativi per i membri della che ne fanno parte, compresi quelli relativi all’alfabetizzazione, alle tecniche di estrazione, alla qualità dell’olio, alla tracciabilità dei semi (kernel) e alla gestione manageriale delle Cooperativa.

Queste attività sono state supportate da molti partner, tra cui il Principe Alberto di Monaco.

Attività di promozione

Le attività di promozione sono state rivolte principalmente verso i mercati esteri, nel corso di questi ultimi anni, l’Associazione ha effettuato le seguenti attività:

  • produzione di opuscoli per la promozione delle vendite;
  • apertura del sito Internet (finanziato dal Centro internazionale di ricerca sullo sviluppo);
  • Partecipazione a fiere e congressi, Vincitore dello Slow Food Award alla Argent Oil Conference a Montreal, Canada (finanziato dall’Ambasciata canadese in Marocco);
  • incorporazione in corsi itineranti (cooperazione con il Ministero del Turismo);
  • sviluppo di attività marketing e inaugurazione della Cooperativa Tiout alla presenza del Principe di Monaco Alberto II;
  • creazione di documentari e divulgazione televisiva su numerose testate televisive;
  • partecipazione alla fiera slow food di Torino,
  • ricerche scientifiche sui benefici dell’olio di argan sia per l’uso cosmetico che alimentare; 

Educazione alfabetizzazione

Ibn Al Baytar ha unito 4 cooprative (Amal de Tamanar, Ajddigue de Tidzi, Targan’t de Ait Baha, e Taitmatine de Tiout). Lo scopo di questa unione è la promozione delle vendite nel mercato nazionale ed internazionale. Inoltre, è importante la linea di controllo della qualità dell’olio. Questo progetto è stato avviato il 13 febbraio 2004 come programma di alfabetizzazione di 8 mesi in collaborazione con CNDA (Centro per lo sviluppo nazionale e l’alfabetizzazione). Gli obiettivi di queste cooperative sono:

  • Consentire a un maggior numero di donne di ricevere il beneficio finanziario dall’aumento delle vendite di olio di argan;
  • Stabilizzare l’approvvigionamento delle materie prime e assicurare le materie prime senza il coinvolgimento di intermediari;
  • Organizzare il settore a monte in preparazione dell’etichettatura dell’olio di argan (denominazione di origine controllata), certificazione Ecocert Biologico IGP.

Share the Post

Comments

No comment yet.

Lascia un commento
× Ciao, hai bisogno di aiuto?